Crisi: scongiurati 60 esuberi alla Stone Italiana

Scongiurati i 60 esuberi annunciati dall'azienda Stone Italiana per le sedi di Zimella (Verona) e Villesse (Gorizia). Lo hanno reso noto le organizzazioni sindacali all'indomani di un incontro al ministero del Lavoro dove è stato deciso che per le 60 unità scatterà la Cassa integrazione per crisi per un periodo di 12 mesi. All'incontro, reso noto oggi, erano presenti i sindacati nazionali e territoriali di Filca-Cisl e Fillea-Cgil. "Si tratta di un risultato importante per il quale abbiamo lottato con impegno e pervicacia - dichiarano - e che consente di evitare il dimezzamento della forza lavoro impiegata nelle due sedi dell'azienda, che conta in totale 123 dipendenti". Positiva, proseguono, "una integrazione al reddito a carico dell'azienda per i lavoratori in Cassa integrazione, e che attraverso un incontro mensile con le Rsu e con i sindacati sarà possibile monitorare la Cassa integrazione e verificarne i criteri di applicazione". La Stone Italiana produce marmo e quarzo. (ANSA).

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

San Pier d'Isonzo

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...